X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Che nel centro storico pulsa una grande vitalità artistica e culturale lo vado sostenendo da anni… naturalmente serve quel “grande progetto condiviso” per poter guardare in tanti, unitariamente, verso la rinascita di questa parte della nostra città. Personalmente vorrei segnalare quei “piccoli-grandi” tentativi realizzati da privati per tener desta l’attenzione di tutti sula parte più antica di Cosenza.
L’altra sera ho avuto la fortuna di partecipare alla festa del secondo compleanno (con tanto di torta e candeline) dell’Officina delle Arti… uno splendido posto dove non capisci chi sono gli attori e chi è lo spettatore. Un teatro che potrebbe benissimo essere un museo, una biblioteca, una sala riunione o un caffè letterario. Più volte ero stato invitato da Eduardo Tarsia, il presidente dell’Officina delle Arti, a visitarlo… ma esserci andato proprio nel giorno del secondo compleanno è stato, forse, più significativo. Oltre agli spettacoli teatrali, ogni giorno si tengono corsi di canto, musica, teatro, danza sia per adulti che per ragazzi. Ora per un intero mese dal 6 dicembre al 5 gennaio oltre al cartellone teatrale ci sarà anche il “Mercatale dell’Officina” dove si potranno: esporre, vendere, acquistare prodotti realizzati da artisti e non solo. L’Officina delle arti è in via Carducci, nella zona dello Spirito Santo (nei pressi della Mancuso & Ferro) in uno stabile di un’ex centrale elettrica. Per contatti 349.1443566.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares