Il procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – La sezione disciplinare del Csm, presieduta da David Ermini, ha deciso la misura cautelare del trasferimento di sede con cambio di funzione per il procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla, indagato dalla Procura di Salerno (LEGGI LA NOTIZIA DELL’INCHIESTA). Ne dà notizia questa mattina il Fatto Quotidiano in un articolo firmato da Antonella Mascali.

Facciolla dovrà andare a Potenza come “semplice” giudice civile per aver violato, secondo la relazione della togata Paola Braggion, i doveri di imparzialità, correttezza e riserbo. Avrebbe fornito, a chi non era legittimato, dati sensibili, abusando della sua funzione favorendo una società che si occupa di intercettazioni, la Stm.

La misura cautelare era stata richiesta dal ministro Alfonso Bonafede e dalla procura generale della Cassazione.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •