X
<
>

Un posto di controllo dell'Esercito

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Nell’ambito dell’operazione Strade sicure, gli agenti della Questura di Cosenza, insieme a Polizia municipale, Polizia provinciale e due pattuglie dei militari del 24° Reggimento artiglieria terrestre stanno svolgendo controlli straordinari in città volti a verificare il rispetto delle norme anticontagio (distanziamento sociale, uso di mascherine e divieto di assembramento) e reprimere eventuali episodi di spaccio di stupefacenti, somministrazione di alcolici a minori, disturbo della quiete pubblica nel fine settimana.

Il monitoraggio della movida prevede sia servizi a piedi con i militari ed equipaggi di polizia muniti di tablet che consentono una serie di accertamenti in tempo reale, sia servizi con strategici posti di controllo sulle arterie stradali che cinturano le zone più frequentate.

Nella notte tra sabato 20 e domenica 21 il titolare di un locale è stato denunciato per vendita di alcolici a minori di anni 14, 5 giovani cosentini intenti a consumare stupefacenti sono stati sanzionati e segnalati al Prefetto di Cosenza, mentre un giovane cosentino è stato denunciato per porto abusivo di arma impropria.

Dall’inizio del servizio Strade sicure (domenica 7, 14 e 21 giugno 2020) sono state controllate durante la movida notturna 683 persone e 295 veicoli; la Polizia Stradale ha inoltre sottoposto 157 conducenti di veicoli ad alcoltest e sono state comminate 64 sanzioni al codice della Strada.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares