X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Situazione difficile ma costantemente monitorata. Tansi: «Possono cadere alberi ma c’è anche il rischio di essere colpiti da oggetti»

COSENZA – Hanno raggiunto picchi di 135 chilometri l’ora le raffiche di vento che stanno imperversando a Cosenza, provocando danni e forti disagi.

Il Centro operativo comunale per la Protezione civile, secondo quanto riferisce una nota, è in riunione permanente per monitorare la difficile situazione che si sta vivendo in città. Insieme ai tecnici ed al sub Commissario, Emanuela Greco, è presente il dirigente della Protezione civile della Regione Calabria, Carlo Tansi.

«A causa della possibilità di caduta di alberi ma anche del pericolo di essere colpiti da oggetti vari – si aggiunge nella nota diramata dal Comune – il Comitato raccomanda ai cittadini di non uscire di casa se non per ragioni di effettiva necessità».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares