X
<
>

Una delle immagini riprese dalle telecamere

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Le telecamere nascoste per riprendere quanti gettavano rifiuti ai lati della strada. E’ così che il Corpo forestale di Cosenza ha identificato, denunciato e multato decine di persone sorprese ad inquinare nel territorio di Cosenza e dei comuni del comprensorio.

Il personale del Comando Stazione ha avviato le indagini atraverso le videoriprese che hanno consentito di cristallizzare, in modo inequivocabile, il pessimo comportamento di una vasta fascia di cittadini che, ancora oggi, si disfano dei rifiuti prodotti in ambito domestico e non solo. Sono stati monitorati, attraverso il posizionamento di apparecchiature per la videosorveglianza occultate, diversi siti abitualmente utilizzati per il deposito e l’abbandono incontrollato di rifiuti.

GUARDA IL VIDEO DEL CORPO FORESTALE

 Il Corpo forestale è stato impegnato nella visualizzazione di oltre 500 ore di video riprese e nelle connesse operazioni sanzionatorie, che hanno colpito oltre 80 trasgressori con l’elevazione di sanzioni per oltre 50.000 euro in soli 18 giorni di attività.

L’operazione, denominata Pig Pen dal personaggio della striscia di fumetti Linus, è ancora in corso di svolgimento con numerosi sistemi di videosorveglianza occulta posizionati nei luoghi strategici per contrastare l’abbandono dei rifiuti.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares