X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

L’uomo, di 66 anni, stava eseguendo dei lavori nel cortile della sua casa in una contrada di Roggiano Gravina

ROGGIANO GRAVINA (CS) – Stava eseguendo dei lavori nel cortile di casa ed è rimasto schiacciato sotto un piccolo escavatore. È morto così, sul colpo, Giuseppe Occhiuzzi, un sessantaseienne originario di Malvito ma residente a Roggiano.

L’infortunio mortale è accaduto questa mattina, intorno alle 8, in contrada Acquagrabbricata.

Dalla ricostruzione eseguita dai carabinieri della stazione di Roggiano si è appreso che l’uomo, pensionato da poco tempo, stava tentando di spostare alcune barre di ferro che si trovavano nel cortile, ancora in fase di costruzione, di una casa appena ultimata dove già vive la figlia e dove Occhiuzzi avrebbe dovuto trasferirsi a breve con la moglie.

Il peso delle barre di metallo – hanno ricostruito i carabinieri del maresciallo Stanislao Porchia – ha fatto sbilanciare il mezzo, che si è capovolto. E l’uomo, nonostante la sua esperienza con questo tipo di macchine – con le quali ha sempre lavorato – non è riuscito a evitare che venisse travolto, schiacciandogli la testa. La chiarezza della dinamica ha fatto sì che sunito dopo le formalità di indagine – per prassi è stato comunque aperto un fascicolo ed è stata informata la procura – la salma dello sfortunato pensionato è stata consegnata ai familiari per i funerali.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares