X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

A Civita una famiglia di cinque persone era all’opera per abbattere alberi con una motosega e un escavatore

CIVITA (CS) – Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno sequestrao una pista carrabile realizzata abusivamente in località “Serricelle” di Civita, in provincia di Cosenza. Il sequestro è avvenuto durante un controllo effettuato nei giorni scorsi dal personale del Comando Stazione di Civita che ha accertato la realizzazione della pista, della lunghezza di circa 100 metri e larga 4.50, realizzata grazie all’ausilio di un escavatore trovato al momento del controllo mentre movimentava del terreno.

La zona interessata che si trova sotto la strada provinciale 263 ricade nel perimetro del Parco Nazionale del Pollino in particolare in zona “2”. Area questa compresa anche nella rete natura 2000 (SIC e ZPS) e sottoposta a vincolo idrogeologico.

Dal controllo effettuato è emerso che i lavori, eseguiti da un gruppo familiare di cinque persone, avevano provocato anche il taglio con una motosega di cespugli lentisco, specie questa con funzioni protettive all’interno del territorio. Dalle verifiche si è accertato che i lavori sono stati effettuati senza le necessarie autorizzazioni previste. Si è quindi proceduto a deferire le cinque persone trovate sul luogo durante il controllo e a porre sotto sequestro l’escavatore, la motosega e l’area interessata oltre ad elevare sanzione amministrativa prevista dalla normativa.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares