X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

La denuncia di Italia Nostra che ne ha scoperti e curati due sopravvissuti

VERBICARO (COSENZA) – Carmine Dito, membro del Collegio Direttivo di Italia Nostra ha denunciato che nella notte di San Valentino, a Verbicaro, sulla costa tirrenica cosentina, sono stati avvelenati dieci cani.

Le carcasse degli animali sono stati ritrovati nei pressi nei pressi della chiesa della Madonna di Loreto. Tra queste sono stati scoperti due cuccioli ancora vivi che sono stati salvati, curati ed presi in cura da Italia Nostra.

«Invitiamo il sindaco di Verbicaro – si legge in un comunicato di Italia Nostra – a non lasciare sotto silenzio quanto avvenuto ed a condannare fermamente e pubblicamente, se non l’ha già fatto, tale gesto vile e disumano estraneo ad una comunità civile e laboriosa».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA