X
<
>

Uno degli scarichi individuati

Condividi:

CORIGLIANO CALABRO (COSENZA) – I Carabinieri Forestale di Corigliano hanno individuato tre scarichi di reflui urbani nelle località Cerria, Ospedale e Iacina di Corigliano.

I tre scarichi, in violazione alla normativa, immettono le acque reflue direttamente sul suolo, fino ad arrivare a confluire nei torrenti “Coriglianeto” e “Lecco”, procurando il danneggiamento dei corsi d’acqua pubblici.

Per questo motivo sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Castrovillari, per scarico sul suolo di acque reflue urbane in modo incontrollato, danneggiamento e distruzione e deturpamento di bellezze naturali, il sindaco Giuseppe Geraci ed il dirigente del settore.

I Carabinieri Forestale, inoltre, nelle vicinanze del torrente “Missionante”, in località Rivabella di Corigliano, hanno sequestrato una discarica abusiva al cui interno è stato rinvenuto dell’amianto friabile. La zona si trova in prossimità di insediamenti agricoli e alcune abitazioni.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA