X
<
>

Gli agenti della Guardia di Finanza durante il controllo della merce

Condividi:

In un negozio di Paola gestito da persone di nazionalità cinese, la Guardia di Finanza ha scoperto materiale privo delle necessarie autorizzazioni previste dalla legge

COSENZA – Quasi 118 mila prodotti privi di etichetta informativa sulla potenziale pericolosità di alcuni materiali, con mancata indicazione della provenienza e delle indicazioni in lingua italiana e senza apposizione della marcatura o con marcatura non conforme.

Questo è quello che le Fiamme Gialle di Paola hanno trovato durante un controllo effettuato in un grosso esercizio commerciale della città, gestito da persone di origine cinese, finalizzato a prevenire la commercializzazione di prodotti nocivi o pericolosi per la salute.

Tra i prodotti sequestrati vi sono anche numerosi articoli elettrici ed elettronici, giocattoli, dispositivi di protezione individuale e cosmetici.

Il mancato rispetto degli obblighi imposti dalle leggi avrebbe potuto essere causa di effetti nocivi per i potenziali acquirenti, ignari delle informazioni minime che l’etichettatura di qualsiasi bene di consumo dovrebbe contenere.

In tutto i Finanzieri hanno proceduto al sequestro amministrativo di circa 118.000 prodotti. Il titolare del negozio in cui i prodotti erano posti in vendita rischia ora una pesante sanzione amministrativa oltre alla confisca dei beni non conformi alle regole di sicurezza a tutela del consumatore. 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA