X
<
>

L'ospedale di Cosenza

Condividi:

COSENZA – La bambina rimasta otto mesi (sin dalla nascita) nell’Unità operativa di Neonatologia dell’ospedale di Cosenza (LEGGI LA STORIA) ha lasciato, nella giornata di ieri, il nosocomio bruzio per raggiungere l’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma.

La notizia è stata confermata dal direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, Achille Gentile. Una settimana fa, abbiamo raccontato la sua storia, rilevando che, data la sua età, la piccola avrebbe dovuto lasciare il reparto di Neonatologia, in attesa che si liberasse un posto al Bambin Gesù.

Da diversi mesi, i medici dell’Annunziata erano in contatto con l’ospedale romano; la bimba, infatti, ha bisogno di cure per le quali si è reso necessario il ricovero presso la suddetta struttura. Nella giornata di martedì, dopo una serie di interlocuzioni tra la direzione sanitaria dell’azienda ospedaliera di Cosenza, l’UOC di Neonatologia e il Bambin Gesù è stato disposto il trasferimento della minore a Roma.

L’ospedale ha messo a disposizione un’ambulanza per affrontare il viaggio e ha assicurato la presenza di un medico e un infermiere che affideranno per le cure la piccola al personale sanitario dell’ospedale romano.

La bimba – la cui mamma non ha potuto prendersene carico – è sotto la tutela del Tribunale per i minorenni di Catanzaro che, nel momento della nascita, aveva provveduto a nominare un tutore. La sua vicenda, complicata anche dal problema di salute, ha destato molta commozione.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA