X

Tempo di lettura < 1 minuto

L’accusa è di abusivismo edilizio in area sottoposta a vincolo paesaggistico sulla quale sono stati realizzati campi da tennis e discoteca

SANTA MARIA DEL CEDRO (COSENZA) – I carabinieri di Santa Maria del Cedro, insieme a militari dell’Ufficio locale marittimo di Diamante, su disposizione del gip di Paola, hanno sequestrato in via preventiva un’area di oltre 3.000 mq all’interno di un noto villaggio turistico della riviera dei Cedri.

Due persone sono state denunciate per abusivismo edilizio in area sottoposta a vincolo paesaggistico perché ritenuti responsabili, a vario titolo, di aver realizzato senza le previste autorizzazioni due campi da tennis, un deposito, due campi di bocce e un’area adibita a discoteca.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares