X
<
>

L'ospedale di Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – E’ entrata in funzione all’Azienda ospedaliera di Cosenza, la nuova Tac simulatore per la radioterapia.

«Il Tc simulatore – è scritto in una nota del direttore generale dell’Azienda Achille Gentile – offre immagini molto dettagliate del paziente da irradiare, per ottimizzare le terapie, in modo da avere a disposizione dati e immagini necessarie a pianificare ed ottimizzare il trattamento sull’acceleratore lineare. Sull’apparecchiatura è, difatti, possibile simulare i campi di trattamento che verranno poi impiegati sulle macchine per la terapia e identificare il posizionamento più idoneo che il paziente dovrà tenere, al fine di concentrare totalmente la dose sul tumore».

«E’ il segno – prosegue la nota – di una strategia che investe su un Hub centrale del nostro Servizio sanitario regionale, al servizio dei cittadini, per lavorare insieme agli altri e dare a chi ha necessità risposte di elevata qualità. Le risorse aziendali messe a disposizione per finanziare gli investimenti, hanno consentito di poter immettere risorse tecnologiche preziose nel nostro sistema sanitario. Chi si rivolge alla nostra Azienda chiede servizi qualificati, personale competente, strutture adeguate e nuove tecnologie. Noi stiamo lavorando per assicurare questo a tutti i nostri utenti e i dati positivi ci incoraggiano a proseguire».

Nel marzo 2018, conclude la nota, sarà la volta della installazione di un nuovo Acceleratore lineare che abbrevierà i tempi di attesa dei pazienti ed andrà a rafforzare il Polo Onco-ematologico, che troverà collocazione unica nello S.O. del Mariano Santo, una volta ultimati i lavori di ristrutturazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares