X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

CAMIGLIATELLO SILANO (COSENZA) – Una operazione tesa a garantire la sicurezza degli utilizzatori degli impianti sciistici ha portato a al sequestro di Cinque motoslitte e oltre 800 prodotti per gli sport invernali, tra cui sci, caschi protettivi, tavole da snowboard e scarponi tecnici, per più di trentamila euro. I militari, inoltre, hanno anche multato uno sciatore imprudente.

I finanzieri del Soccorso alpino, a seguito di un’intesa con l’Arsac che gestisce gli impianti, sono intervenuti per soccorrere diversi utenti rimasti feriti per la mancata osservanza delle norme di comportamento previste dalla legge. In particolare lo sciatore è stato verbalizzato perché provenendo da «da monte» non ha mantenuto le distanze minime di sicurezza colpendo una sciatrice «a valle» e provocandole lesioni.

I militari hanno poi verificato la regolarità delle iscrizioni all’albo professionale dei maestri di sci e i permessi per i beni posti in vendita e in affitto constatando la presenza di attività di «noleggio motoslitte» non autorizzate e svolte da operatori privi di licenza per cui sono stati sottoposti a sequestro oltre 800 prodotti per gli sport invernali, tra cui sci, caschi protettivi, tavole da snowboard e scarponi tecnici, per un valore economico-commerciale che supera i trentamila euro.

I trasgressori sono stati segnalati alle competenti Autorità Amministrative per l’accertamento delle conseguenti violazioni amministrative e la confisca dei beni. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares