La curva dei tifosi del Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

MESSINA – Un Daspo, per la durata di otto anni, è stato disposto dal questore di Messina, Mario Finocchiaro, nei confronti di cinque ultras del Catania, dopo la partita del Massimino contro il Cosenza dello scorso 11 febbraio.

Alcuni sostenitori di età compresa fra i 22 e i 33 anni, l’11 febbraio scorso hanno inseguito e accostato un furgone con a bordo alcuni tifosi della squadra calabrese lungo la A18, in direzione Messina, a Roccalumera, cercando di bloccarne la marcia e colpendolo con oggetti vari. Da intercettazioni telefoniche e ambientali è emerso che i cinque avrebbero pianificato l’assalto e avevano già in programma di metterne a segno un altro ai danni degli esponenti di altre tifoserie nelle domeniche successive. L’obiettivo era depredare gli avversari di gadget e stendardi, da conquistare come ‘trofei’.

Non è la prima volta che i tifosi del Catania si rendono protagonisti di atti simili nei confronti di tifosi calabresi o presunti tali, lo scorso aprile, infatti, si è registrato il caso di un vero e proprio assalto compiuto sull’A2, ex A3, nei confronti di un’auto su cui viaggiavano alcuni docenti (LEGGI LA NOTIZIA) causando momenti di genuino terrore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •