Involucri di eroina

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

CASSANO ALLO IONIO (COSENZA) – Un vero e proprio laboratorio per la produzione di eroina quello scoperto dai carabinieri negli scorsi giorni a Corigliano Rossano.

I carabinieri della Compagnia di Corigliano insieme ai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria hanno, anche, arrestato due fratelli con l’accusa di detenzione d’ingenti quantitativi di eroina.

In particolare, i carabinieri della Tenenza di Cassano all’Ionio hanno notato movimenti sospetti in un terreno agricolo in contrada Caccianova di Cassano all’Ionio. Tenuto conto dei precedenti dei titolari dell’azienda agricola, le forze dell’ordine hanno deciso di entrare all’interno del magazzino, dove hanno rinvenuto un vero e proprio laboratorio di divisione e confezionamento dell’eroina.

I militari hanno trovato un bilancino di precisione per la pesatura, materiale per il confezionamento, un coltello intriso di sostanza stupefacente e un martello utilizzati per tagliare la sostanza, oltre a diverse confezioni di plastica contenenti vari quantitativi di eroina per oltre 250 grammi.

Contemporaneamente un’altra squadra di carabinieri ha bloccato uno dei fratelli intento a scavare una buca con una zappa. Sotto la terra, è stato trovato un barattolo sigillato con all’interno dell’eroina per un peso di circa 250 grammi.

I militari hanno accertato anche che l’intero casolare di campagna dove si trovava il laboratorio era videosorvegliato da più telecamere installate dai due fratelli, probabilmente per controllare eventuali accesi indesiderati durante le loro attività illecite.

L’intero Dvr è stato sequestrato, tutto il materiale e gli oltre 500 grammi di eroina purissima rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro penale.

I due fratelli, un 52enne e un 50enne sono stati arrestati per detenzione di droga e portati presso la Casa Circondariale di Castrovillari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •