X
<
>

Il costone di roccia crollato

Tempo di lettura < 1 minuto

AMANTEA (COSENZA) – Un grosso costone di roccia si è staccato dalla rupe che domina l’abitato di Amantea, sul Tirreno cosentino.

GUARDA IL VIDEO

Macigni e detriti si sono riversati sull’unica stradina che attraversa il quartiere storico di Catocastro, precipitando fino a valle. Sul posto carabinieri, mezzi del 118 e squadre di Vigili del fuoco. Al momento non si registrano feriti ma si controllano le varie abitazioni.

La popolazione, che per il boato ha inizialmente pensato a un terremoto, segnala l’instabilità della montagna che è attraversata da evidenti crepature. Paura subito dopo il crollo anche per una fuga di gas. Per questo è stata interrotta l’erogazione di energia elettrica e gas.

AGGIORNAMENTO ORE 17
Un portavoce Italgas informa che tecnici del Pronto Intervento della Società sono al lavoro ad Amantea, dove il crollo di un costone di roccia ha danneggiato una condotta del gas provocando una dispersione.

Accorsi tempestivamente sul posto, i tecnici hanno riportato in sicurezza l’area e sospeso temporaneamente l’erogazione a circa 48 utenze per procedere alla riparazione della condotta danneggiata.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares