X
<
>

Concetta Zitari con il marito (foto giornalista Fabio Pistoia)

Condividi:

CORIGLIANO ROSSANO (COSENZA) – Ha dato alla luce la sua bambina mentre si trovava ricoverata nell’ospedale “Annunziata” di Cosenza per la positività al Covid-19. Poi le sue condizioni si sono aggravate ed è stata trasferita al policlinico Mater Domini di Catanzaro dove, però, è morta ieri.

La storia di Concetta Zitari, 38 anni, di Corigliano, ha gettato nello sconforto non solo la popolosa comunità del Cosentino. E’ la storia di una madre che ha lottato per portare alla luce la sua bambina, ma che poi ha dovuto cedere davanti agli effetti devastanti del virus sui suoi polmoni.

I medici di Catanzaro hanno provato a salvarla con l’Ecmo, la cura con la respirazione extracorporea che supporta le funzioni vitali e che ha ottenuto notevole successo nell’affrontare molti casi di pazienti travolti dalla pandemia.

Non è andata così per la giovane donna di Corigliano, passata in poche ore dal parto cesareo alla terapia intensiva, quindi al trasferimento a Catanzaro dove, però, i medici non sono riusciti a salvarle la vita. La neo mamma non ha mai potuto vedere la bimba che è nata pochi minuti prima del trasferimento della donna in terapia intensiva.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA