X
<
>

La spiaggia di Coreca ad Amantea

Tempo di lettura < 1 minuto

AMANTEA (CS) – Un uomo di 37 anni, Giuseppe Russo, originario di Grimaldi, è deceduto nel primo pomeriggio di ieri a causa di un malore improvviso, verosimilmente un arresto cardiocircolatorio sopraggiunto durante una nuotata nel mare antistante la spiaggia di Coreca di Amantea.

L’uomo, infatti, si è tuffato in acqua poco dopo il pranzo – secondo quanto si è appreso sul posto – ed avrebbe poi accusato il malore, perdendo la vita pochi istanti dopo, sotto gli occhi increduli di alcune persone che in quel momento si trovavano in spiaggia.

Sul posto è giunto il servizio di emergenza e urgenza “118” dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, ma anche il medico legale delegato dalla Procurare della Repubblica, dottor Mirko Massimilla, allertato dal sostituto procuratore di turno dottor Antonio Lepre.

Da una ispezione cadaverica esterna, in attesa del possibile esame autoptico che sarà commissionato presumibilmente nelle prossime ore a un tecnico di fiducia, è emerso che l’uomo potrebbe essere deceduto per un arresto cardiocircolatorio.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA