X
<
>

L'ospedale Bambin Gesù di Roma

Condividi:

CASALI DEL MANCO (CS) – La bimba di sette mesi, originaria di Casali del Manco, trasferita dal nosocomio di Cosenza all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma per complicanze da covid, è stata estubata.  Lo scorso 18 dicembre la piccola paziente, assistita da un’equipe medica, venne trasportata d’urgenza nella Capitale, con un volo dell’Aeronautica militare partito da Lamezia Terme, per l’aggravarsi delle sue condizioni cliniche «assai critiche dal punto di vista respiratorio». La stessa presentava «un tipo di danno alveolare simile a quello del Covid adulto».

La bimba era ricoverata nel reparto di terapia intensiva pediatrica dell’ospedale di Cosenza e «quando i medici si sono resi conto che le sue condizioni erano molto serie, hanno deciso di richiedere il trasferimento d’urgenza al Bambino Gesù, in modo da farle avere le cure in un ospedale più attrezzato».

Lì, la bambina è stata ricoverata presso l’Area Rossa del Dipartimento di Emergenza, Accettazione e Pediatria generale del Gianicolo. Ieri dall’Ospedale romano hanno fatto sapere che «la piccola è stata trasferita in un altro reparto di terapia intensiva, è stata estubata, ma ha ancora necessità di un supporto di ossigeno con l’ausilio di un casco».

«Una bellissima notizia in un momento difficile e in cui le belle notizie sono rare. Non possiamo che essere felici, come Amministrazione, e ringraziare i medici e i sanitari che si sono prodigati qui a Cosenza e che continuano ad occuparsi della piccola a Roma. Il nostro pensiero va ai familiari, ci auguriamo che la bambina possa tornare presto a casa», ha dichiarato il primo cittadino di Casali del Manco, Nuccio Martire.

I residenti del comune e dell’intera Presila cosentina, che già sui social avevano dato segnali di vicinanza sperando che la piccola creatura trovasse la forza di vivere, si stringono con più forza ai genitori della piccola, augurandosi di poterli rivedere prestissimo insieme alla loro bimba dopo questa drammatica esperienza.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA