X

Tempo di lettura < 1 minuto

L’aggressione al collega sarebbe scattata per futili motivi. Riconosciuta anche la seminfermità mentale

COSENZA – E’ stato condannato a 5 anni di carcere più altri tre in una struttura psichiatrica, l’avvocato G.N., 47 anni, che nell’aprile dell’anno scorso aggredì un collega, Vincenzo Valentini, provocandogli gravi lesioni.

Il fatto avvenne nello studio della vittima, al culmine di una lite. Il tribunale ha condannato l’uomo per tentato omicidio, escludendo però la premeditazione e i futili motivi. Assolto dal reato di violazione di domicilio.

All’avvocato è stata anche riconosciuta la seminfermità mentale e per lui è stato disposto il trasferimento nella clinica “Villa Verde” di Contrada Donnici.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares