X
<
>

Il prefetto di Cosenza Paola Galeone

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Il prefetto di Cosenza, Paola Galeone, è stata arrestata su disposizioni della Procura della Repubblica di Cosenza. Il prefetto è stata posta ai domiciliari. In serata è arrivata la sospensione del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

SCOPRI TUTTE LE NOTIZIE SUL CASO DI PRESUNTA CORRUZIONE DEL PREFETTO DI COSENZA PAOLA GALEONE

Il provvedimento di arresto è stato notificato dal personale della Squadra Mobile di Cosenza, nell’ambito dell’indagine che vede l’alto funzionare dello Stato accusata del reato di cui all’art. 319 quater del Codice penale “Induzione indebita a dare o promettere utilità” (LEGGI LA NOTIZIA).

INDAGINI ANCHE SU ALTRI FONDI DELLA PREFETTURA

La donna avrebbe intascato una “bustarella” da un’imprenditrice, Cinzia Falcone, con la quale si era accordata per spartire 1.200 euro provenienti dal fondo per le spese di rappresentanza del prefetto. Falcone ha denunciato e lo scorso 28 dicembre si è presentata all’appuntamento per la consegna del denaro in compagnia dei poliziotti. La somma era stata poi sequestrata e il prefetto aveva fatto ritorno nella sua città di origine, Taranto (LEGGI).

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares