X
<
>

La conferenza stampa per l'operazione Crypto

Condividi:

AMANTEA (COSENZA) – I carabinieri della Stazione di Amantea, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Paola e dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno catturato Alessandro Marigliano, 40enne, ricercato dal settembre scorso in quanto destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’ambito dell’operazione “Crypto” (LEGGI TUTTE LE NOTIZIE), relativa ad un’associazione criminale dedita al traffico di stupefacenti tra Calabria e Nord Europa.

L’attività, che aveva portato a 57 arresti, era stata coordinata dalla Dda di Reggio Calabria e condotta dalla Guardia di finanza di Catanzaro.

Il giorno della cattura Marigliano era riuscito a far perdere le proprie tracce. Oggi, alle prime luci dell’alba, al termine di una meticolosa pianificazione, con il prezioso ausilio dei Cacciatori di Calabria, è stata cinturata l’area intorno ad un’abitazione nel centro di Amantea, individuata quale possibile nascondiglio, chiudendo tutte le possibili vie di fuga.

I carabinieri hanno scovato il ricercato all’interno della casa dove conviveva con una donna, denunciata a piede libero per favoreggiamento. L’arrestato non ha opposto alcuna resistenza ed al termine delle formalità di rito è stato tradotto nella casa circondariale di Paola.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA