X
<
>

Maria Antonietta Ventura

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Classe ‘68, madre di due figli ed imprenditrice, Maria Antonietta Ventura vive e lavora in Calabria. Sin dalla giovanissima età è a contatto con il mondo industriale dell’armamento ferroviario, attività avviata dal nonno nel primo ventennio del secolo scorso ed affermatasi sotto la guida del padre.

Maria Antonietta Ventura all’età di 20 anni è entrata ufficialmente nell’attività di famiglia che oggi è un’azienda leader europeo in tale settore per lo scartamento ridotto, e terza a livello nazionale, con un una forza lavoro di settecento dipendenti diretti.

Tra le pochissime donne in un settore fortemente precluso alle figure femminili, è riuscita gradualmente e con determinazione a far emergere le proprie spiccate doti personali e imprenditoriali, che nel giro di pochi anni l’hanno portata ad essere un saldo punto di riferimento all’interno dell’azienda.

Sposata con Cosimo De Tommaso, imprenditore del settore calzaturiero e attuale sindaco di San Lucido, nel suo percorso di crescita personale e professionale, Maria Antonietta Ventura ha sempre trovato il modo di fornire il proprio contributo per la crescita non solo del gruppo aziendale, ma anche del territorio da un punto di vista socio-economico, promuovendo in prima persona importanti progetti di implementazione delle attività, con grandissima attenzione agli aspetti sociali del fare impresa.

Nello scorso febbraio è stata nominata presidente di Unicef Calabria.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA