Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

CORIGLIANO ROSSANO – Cacciavano di casa con minacce i legittimi proprietari per metterci dentro familiari di pregiudicati. I carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro stanno eseguendo, in queste ore, tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre uomini, emesse dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Le indagini hanno permesso di ricostruire vessazioni e soprusi nei confronti di alcuni cittadini del quartiere popolare di via Tocci, nella zona di Corigliano Scalo. Sul posto, oltre ai militari della locale Compagnia, c’è anche la Squadra cinofili di Vibo Valentia.

Gli arrestati sono Giacomo Pagnotta, 44enne coriglianese pluripregiudicato anche per reati associativi; Francesco Sabino, 28enne coriglianese con precedenti penali; Marco Giuseppe Vitelli, 24enne coriglianese, con precedenti penali.

I carabinieri hanno appurato come in almeno un caso, presso un alloggio popolare dello scalo di Corigliano, gli indagati con modalità mafiose avevano costretto i legittimi titolari delle abitazioni a rinunciare al diritto Gli arrestati utilizzavano metodi d’intimidazione mafiosa: alle vittime indicavano la parentela dell’illegittimo possessore dell’alloggio popolare, da loro sistemato, con un soggetto già condannato per reati associativi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •