Rilievi effettuati dai carabinieri

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

PATERNO CALABRO (COSENZA) – Un uomo di 54 anni, Angelo Presta, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco a Paterno Calabro dal nipote, Salvatore Presta, di 35, che si é poi costituito ai carabinieri. L’omicidio, secondo una prima ricostruzione, sarebbe avvenuto al culmine di una lite tra zio e nipote in località “Pugliano”, in una zona di campagna.

Salvatore Presta, per uccidere lo zio, ha utilizzato una pistola. La morte del 54enne é stata istantanea. L’omicida si trova adesso nella stazione di Dipignano dei carabinieri e viene interrogato dal magistrato di turno della Procura della Repubblica di Cosenza.

I rapporti tra l’omicida e la vittima, secondo quanto si é appreso, erano da tempo tesi per questioni che gli investigatori stanno adesso approfondendo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •