X

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Durante una attività di controllo i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano hanno presentato una denuncia per abusivismo edilizio e violazione alla normativa ambientale. Si tratta del committente e dell’esecutore di opere edili realizzate senza permesso a costruire in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale, località “Pantano –Martucci di Corigliano Rossano, area urbana di Rossano. Si tratta di una recinzione in cemento armato di 30 metri nei pressi della spiaggia.

Un’altra attività illecita è stata riscontrata in località Masciarda, nel Comune di Scala Coeli dove è stato realizzato uno sbancamento senza alcuna autorizzazione, distruggendo la vegetazione, delle specie arbustive appartenenti alla macchia mediterranea, tra le quali ginestra, lentisco, carpino, cisto, oleastro, erica scoparia su di una superficie di oltre un ettaro con realizzazione di una pista carrozzabile di accesso lunga mt 130 e larga mt 4,00.

Si è pertanto proceduto alla denuncia dell’esecutore materiale dei lavori e del committente e ad elevare due sanzioni amministrative per un importo complessivo di 4000 euro, una di queste è la sanzione Covid perché si è accertato che i lavori sono stati eseguiti in periodo in cui non era possibile spostarsi dalla propria residenza senza comprovata necessità

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares