X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CORIGLIANO ROSSANO (COSENZA) – Blocca i carabinieri che gli stanno perquisendo la casa per consentire alla figlia undicenne di gettare dal balcone della cocaina.

E’ successo a Corigliano Rossano dove un uomo di 38 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari per per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di stupefacente ai fini dello spaccio.

Nel corso di un controllo, i militari della Compagnia di Corigliano si sono recati nell’abitazione dell’uomo con l’ausilio dell’unità cinofila «Collins» del Nucleo carabinieri di Vibo Valentia ma, sulle scale che portano al piano superiore dell’edificio, sono stati bloccati con forza dall’uomo. Tutto questo per dare il tempo alla figlia minore di andare nella camera da letto dei genitori e buttare dal balcone un calzino. I carabinieri, però, hanno notato la ragazzina che rientrava dal balcone e l’immediato controllo effettuato sotto l’abitazione ha permesso di trovare il calzino con all’interno un ovetto di plastica che conteneva sei dosi di cocaina.

In casa c’era anche tutto il materiale necessario per il confezionamento della droga. Del comportamento assunto dalla ragazzina, alla presenza degli altri fratelli minori, è stato informato il tribunale dei minori di Catanzaro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares