X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

SCALEA (COSENZA) – Più i danni provocati allo storico portone della chiesa di San Nicola in Platea che il bottino raggranellato dai ladri. Si tratterà di qualche centinaio di euro, forse. I malviventi hanno scavalcato il cancello in ferro che delimita lo spazio della chiesa, ai piedi del centro storico di Scalea. Nessun furto di oggetti sacri.

I ladri, secondo una prima ricostruzione, avrebbero forzato la serratura del portone. Hanno agito indisturbati, certi di poter fare anche un po’ di rumore, perchè di notte in quella zona non c’è passaggio di persone e per raggiungere la chiesa bisogna salire o scende le scale. Non ci sono passaggi di auto.

All’interno della chiesa, i malviventi hanno messo in subbuglio le cassettine per le offerte.

In una nota, l’amministrazione comunale di Scalea, con a capo il sindaco Perrotta ha espresso solidarietà al parroco, don Giacomo Benvenuto. “È incomprensibile e inaccettabile un tale atto. La comunità di Scalea e le parrocchie in particolare hanno sempre offerto sostegno a quanti hanno manifestato necessità e dimostrato la capacità di essere solidali con i bisognosi che hanno la dignità è l’umiltà di saper chiedere aiuto”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares