X
<
>

La gabbia sequestrata

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montalto Uffugo (Cosenza), hanno rinvenuto in località “San Nicola” all’interno di un fondo agricolo coltivato ad ortaggi e vigneti, una grossa gabbia per catturare fauna selvatica.

Questa gabbia è stata realizzata dalla dismissione di una vecchia cisterna chiusa da una rete elettro saldata con l’inserimento di un innesco a scatto mediante pressione.

Nella gabbia rudimentale, era presente un vassoio in metallo con del cibo per attirare gli animali i quali, una volta entrati, tramite un meccanismo di chiusura a scatto rimanevano bloccati al uso interno.

L’intera area interessata è risultata essere di proprietà di un 62enne del posto, la cui abitazione ed i locali pertinenti, sono stati sottoposti a perquisizione al fine di ricercare ulteriori mezzi di cattura ed armi illegali.

A conclusione dei controlli il soggetto è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cosenza per esercizio di caccia con mezzi non consentiti, in periodo di divieto generale, tentato furto venatorio e, per omessa custodia di armi che deteneva in un piccolo intercapedine di un muro senza alcuna cautela.

Risultando tali arnesi di cattura non a norma, i militari hanno proceduto al loro disinnesco ed al relativo sequestro unitamente al fucile.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA