X
<
>

Una piantagione sequestrata

Tempo di lettura < 1 minuto

CETRARO (COSENZA) – I carabinieri della Compagnia di Paola, con il supporto dei militari dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno arrestato cinque persone, tre italiani e due romeni, di cui non é stata rivelata l’identità, sorprese mentre curavano in località “Acquafredda” del comune di Cetraro una coltivazione di canapa indiana composta da oltre 1.500 piante in stato avanzato di maturazione.

La coltivazione di droga era stata realizzata in un appezzamento di terreno, dell’estensione di quattromila metri quadrati ed occultato da una fitta vegetazione.

L’area, suddivisa in due terrazzamenti e servita da un complesso sistema di irrigazione, comprendente anche alcune vasche per la raccolta dell’acqua piovana, era stata attrezzata anche con alcuni piccoli capannoni in cui venivano stoccati materiale per la coltivazione della canapa indiana e viveri.

Oltre a varie attrezzature agricole, sono stati sequestrati trenta chilogrammi di marijuana già essiccata.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA