X
<
>

Il supermercato che era stato rapinato

Condividi:

COSENZA – Ha approfittato di un attimo di distrazione dell’impiegato per fiondarsi sulla cassa, prelevare i contanti e darsela a gambe. Non è stata una buona idea quella messa in pratica ieri pomeriggio dal ladro entrato in azione nel supermercato “Vivo” di piazza Europa. Idea pessima perché infruttuosa, dato che durante la fuga, tallonato dai dipendenti del market, ha ritenuto opportuno sbarazzarsi della refurtiva, poche centinaia di euro poi rientrate in possesso dei legittimi proprietari.

Come se non bastasse, è ricercato dalla polizia, giunta sul posto a seguito dell’allarme lanciato dai commessi . E il fatto che abbia restituito il maltolto – anche se di restituzione non si tratta – non lo mette al riparo da conseguenze penali.

Eppure per un istante è sembrato che il piano, semplice quanto efficace, potesse anche riuscire. Non è chiaro se il soggetto in questione fosse lì appostato in attesa dell’istante giusto per colpire o se sia stato guidato dall’ispirazione del momento, fatto sta che proprio nel momento in cui il dipendente ha lasciato incustodito il registratore di cassa, è riuscito a cogliere l’attimo.

Purtroppo per lui, però, l’epilogo non è stato dei migliori. Inseguito e bloccato, è riuscito a divincolarsi e a proseguire la sua fuga, pagando però un prezzo salato: la rinuncia alle agognate banconote.

Gli investigatori hanno acquisito le telecamere di sorveglianza presenti nella zona nella speranza che la visione dei filmati sia utile a identificarlo.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA