X
<
>

Il sit-in davanti alla Prefettura di Cosenza

Condividi:

COSENZA – Sono circa quattrocento – tra Calabria e Sicilia – i lavoratori di una catena di supermercati in attesa delle retribuzioni di ottobre 2021 e delle spettanze di fine rapporto, dopo il passaggio di proprietà tra società.

I sindacati chiedono l’intervento del Tribunale di Messina, per il tramite dei Commissari Giudiziali e una necessaria chiarezza per l’individuazione certa e definitiva su quale, delle aziende coinvolte, ricade l’obbligo della retribuzione e contribuzione delle giornate che intercorrono tra la chiusura dei punti vendita da parte di Like Sicilia Srl e la relativa presa in carico da parte di Medial Franchising Srl.

Stamani sit-in di una rappresentanza dei lavoratori davanti la Prefettura di Cosenza. «Una bagarre giudiziaria che si ripercuote esclusivamente sui lavoratori e che deve essere risolta a breve» ha spiegato Annalisa Assunto, della Filcams Cgil Cosenza.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA