X
<
>

Il Comune di Colosimi

Tempo di lettura 2 Minuti

COLOSIMI (COSENZA) – L’Alto Savuto finora era stato risparmiato dal coronavirus, ma nel pomeriggio il sindaco di Colosimi, Giovanni Lucia, ha informato la cittadinanza di un caso di positività al Covid-19. Il concittadino è domiciliato per motivi di lavoro in un altro Comune.

«Rassicuro – ha scritto Lucia – che sono state già attivate, dai soggetti sanitari competenti, le procedure per rintracciare e contattare tutte le persone che hanno avuto interazioni con il soggetto risultato positivo e a tutti loro si sta prescrivendo l’isolamento fiduciario».

Nel comprensorio a sud di Cosenza si è avuta notizia di un caso a Piane Crati, di un residente che lavora in un paese del Savuto, quindi è presumibile abbia contratto il virus durante le ore lavorative, ma non si ha conferma dal Comune che come si sa è stato sciolto di recente, se non un avviso a firma del Commissario straordinario che invita i pianoti a continuare a rispettare le direttive nazionali e regionali in materia di contenimento dell’infezione.

Negli altri paesi si resta in trepidante attesa di conoscere i risultati dei tamponi fatti o ancora da fare, ai familiari dei risultati positivi. È così a Grimaldi, a Belsito, a Marzi, a Carpanzano. Questo è un punto dolente, su cui ci sono le lamentele dei sindaci e dei cittadini che si trovano a combattere un nemico invisibile.

Nei due comuni zona rossa, Santo Stefano di Rogliano e Rogliano, intanto, si è proceduto a un primo intervento di sanificazione delle strade provinciali frutto di un rapporto di collaborazione continua con l’Anas.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares