X
<
>

Un tampone

Tempo di lettura < 1 minuto

CASTROVILLARI – Un primo, parziale respiro di sollievo questa mattina nella città del Pollino: gli esiti dei primi tamponi effettuati sui soccorritori (Vigili del fuoco e personale sanitario del 118) che erano entrati in contatto con l’uomo di 65 anni risultato positivo al Coronavirus (LEGGI) sono tutti negativi.

Lo rende noto il sindaco di Castrovillari Domenico Lo Polito con un post sulla sua pagina Facebook dopo aver ricevuto comunicazione formale dall’Asp di Cosenza.

Per domani è atteso il responso sui 42 test relativi a medici e infermieri dell’ospedale “Ferrari” che – potrebbero aver contratto il virus dal paziente durante il ricovero, prima in Pronto soccorso e poi nel reparto di Medicina. La direzione sanitaria dell’ospedale, con a capo il dottor Raffaele Cirone, avrebbe in ogni caso escluso l’ipotesi di un contagio all’interno della struttura in quanto «i controlli effettuati sul personale ospedaliero più esposto nelle scorse settimane (circa un centinaio di operatori) hanno sempre dato esito negativo».

Inoltre – rimarca ancora la direzione – «in ospedale sono sempre stati presenti e utilizzati i dispositivi di protezione individuale, mentre i protocolli di prevenzione erano già stati diffusi nel mese di febbraio». Sono circa 190 i tamponi disposti complessivamente, tra personale sanitario e non, per individuare eventuali soggetti positivi asintomatici entrati a contatto con l’uomo prima e durante il ricovero.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares