X
<
>

Tempo di lettura 1 minuto

PAPASIDERO (COSENZA) – «Cari Concittadini un dipendente che presta servizio presso il Comune di Papasidero è risultato positivo al test Coronavirus – COVID19».

Con queste parole il sindaco di Papasidero, Fiorenzo Conte, ha annunciato ai propri concittadini un caso di contagio tra i dipendenti del comune. Il primo cittadino ha spiegato che «i dipendenti comunali e gli amministratori che, a vario titolo, hanno avuto contatti più frequenti con il dipendente in questione si sono già sottoposti agli accertamenti diagnostici previsti per legge, effettuando i lamponi laringo-faringei, presso l’ASP di Cosenza, sede di Scalea».

In ogni caso, il sindaco ha spiegato che «per ragioni di sicurezza ho provveduto, in via precauzionale, a disporre la chiusura della Casa Comunale, mettendoci in autoisolamento, in attesa dei risultati, impedendo di fatto l’accesso sia ai dipendenti che al pubblico, per procedere successivamente ad effettuare una sanificazione straordinaria di tutti i relativi locali».

Il primo cittadino ha anche aggiunto che «il caso è seguito dalle competenti Autorità Sanitarie» ed ha aggiunto «di essere in attesa di ricevere ulteriori indicazìoni operative in merito ai comportamenti da porre in essere, sia nei confronti della cittadinanza che del personale».

Inoltre, Conte ha chiarito che «al momento non abbiamo casi di positività nel nostro territorio per cui invito tutti i cittadini a continuare le proprie attività con serenità. nel rispetto delle misure igienico-sanitarie con cui da tempo abbiamo già imparato a convivere. Sarà mia premura – conclude – comunicare alla cittadinanza sull’evoluzione della vicenda, nonché ogni altra notizia in merito».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares