X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

GRISOLIA (COSENZA) – Torna il timore di una nuova ondata di contagi sul Tirreno cosentino. Il sindaco di Grisolia, Saverio Bellusci, in carica da pochi giorni, si trova già a fronteggiare l’emergenza. La conferma del caso in questione arriva proprio dal primo cittadino.

«Sul nostro territorio – scrive – è stato accertato un caso di positività al Covid-19. Sono in corso ulteriori indagini epidemiologiche. Del caso si stanno occupando le competenti autorità sanitarie. Si invita tutta la cittadinanza a proseguire le proprie attività nel rispetto delle misure igienico-sanitarie anti Covid-19. Sarà nostra premura comunicare alla cittadinanza ogni altra notizia».

Il sindaco Bellusci ha poi firmato l’ordinanza che rinvia l’apertura della scuola. «Vi informo – scrive Bellusci – che ho appena firmato l’ordinanza di ulteriore proroga di inizio delle attività didattiche della scuola dell’infanzia e primaria di Grisolia Paese (plesso in via Santa Sofia) dal 28 settembre al 30 settembre pertanto la scuola in quel plesso inizierà il 1° ottobre 2020. Decisione presa dopo essermi confrontato, con il Dipartimento di Igiene Pubblica dell’Asp, vista l‘evoluzione epidemiologica Covid-19 ed in attesa di eseguire i test sulle persone in quarantena Continuerò a tenervi aggiornati costantemente e, con l’occasione, vi rinnovo la preghiera di usare massima prudenza e di attenerci alle regole anti-Covid».

«Stiamo entrando in una fase delicata – conclude Bellusci –. Ci troviamo di fronte al rischio di una seconda ondata di contagi ed abbiamo l’obbligo di assumere atteggiamenti di prudenza e di estrema responsabilità».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares