X
<
>

Gianni Papasso

Tempo di lettura 2 Minuti

CASSANO ALLO IONIO – Un nuovo contagio da Covid 19 si registra a Cassano allo Jonio.

Secondo quanto spiegato dal sindaco Gianni Papasso si tratta di una ragazza rientrata da Tirana, in Albania.

Attualmente sono dieci i casi di Covid 19 in città di cui 8 in quarantena nei loro domicili e due ricoverati presso l’ospedale civile Annunziata di Cosenza, mentre 3 sono le persone già guarite nel corso di questi mesi di pandemia.

La notizia della ragazza risultata positiva, già posta in quarantena obbligatoria, è stata diramata, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, dal sindaco, Gianni Papasso.

«Gli organi sanitari – ha scritto Papasso nel post – mi hanno comunicato che una nostra concittadina, rientrata da Tirana, sottoposta a tampone. è risultata positiva. È stata già disposta la quarantena sanitaria obbligatoria».

Papasso ha concluso il post lanciando un appello a tutti i suoi concittadini «a mantenere la calma e, soprattutto, a rispettare rigorosamente le norme anti Covid 19, usando le mascherine sia all’aperto che nei luoghi chiusi e rispettando il distanziamento sociale».

A distanza di poco tempo, però, il primo cittadino ha emanato una ordinanza di chiusura per due giorni dell’istituto “IISS Erodoto Di Thurii di Cassano allo Ionio per emergenza Covid -19 a causa delle positività di un insegnante della stessa scuola.

Papasso ha spiegato che «in via precauzionale e cautelativa, sentito e di intesa con il Dirigente Scolastico dell’IISS Erodoto di Thurii Cassano ho appena emesso un’ordinanza per la chiusura del plesso scolastico per lunedì 12 e martedì 13 ottobre. Oggi è pervenuta, infatti, una comunicazione da parte dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza che dispone la permanenza domiciliare obbligatoria a carico di un docente della scuola, in quanto stretto congiunto della nostra concittadina proveniente da Tirana e risultata covid-positiva. Per lo stesso docente ho anche disposto – ha aggiunto Papasso- l’ordinanza di quarantena obbligatoria. In attesa, quindi, delle verifiche del caso e del completamento del processo di tracciamento dei contatti dei positivi, ho ritenuto opportuno, ripeto in via del tutto precauzionale, disporre l’interruzione di ogni attività scolastica, nonché l’obbligo per la Provincia di Cosenza e per la scuola di procedere alla sanificazione dei locali prima del rientro degli operatori e degli studenti». «Vi invito nuovamente alla calma -ha concluso il sindaco di Cassano -.Nessun panico, ma teniamo alta l’allerta, rispettando le norme di distanziamento sociale».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares