X
<
>

Il sindaco Franco Mundo ferma fisicamente il trasferimento dei letti

Tempo di lettura 2 Minuti

TREBISACCE (COSENZA) – Questa mattina si è rischiata una sommossa popolare con grave pregiudizio per l’ordine pubblico. C’erano alcuni mezzi, in sosta nel piazzale dell’ospedale “Chidichimo” di Trebisacce che, su disposizione del Commissario Asp di Cosenza, Bettelini, avrebbero dovuto prelevare 11 letti per essere trasferiti, pare, presso il presidio ospedaliero di Cetraro. il sindaco Franco Mundo, ha dovuto indossare la fascia tricolore per rimarcare di essere nel pieno delle sue funzioni di primo cittadino e poter così assumersi tutte le responsabilità nel bloccare il prelevamento dei letti.

Infatti, il sindaco appena appreso quanto stava per consumarsi – con i mezzi giunti davanti alla struttura sanitaria pronti ad eseguire il caricamento – si è portato con tanto di fascia tricolore all’ingresso dell’ospedale, bloccando le operazioni.

«Al di là del contesto pratico organizzativo dell’atto di trasferimento – ha riferito Franco Mundo – quello che si vuole evitare è di ingenerare nella popolazione di Trebisacce e nel comprensorio della Sibaritide, un’ulteriore sensazione di depauperamento di quanto è rimasto presso l’Ospedale Chidichimo».

«Tali atti – ha aggiunto – contraddicono di fatto tutti gli sforzi che stiamo facendo per rilanciare la struttura. Avevo già comunicato al Commissario ad Acta dell’Asp di Cosenza che non avremmo consentito alcun prelievo di strumentazione, letti o suppellettili. Noi costruiamo, non distruggiamo. Per adesso blocchiamo tutto – ha concluso a caldo Franco Mundo – e nel frattempo chiederò spiegazioni al commissario dell’Asp di Cosenza di quanto era stato disposto per questa mattina».

Nel frattempo, una folla rumorosa e minacciosa spalleggiava sindaco e amministratori comunali nell’impedire il trasferimento dei letti ospedalieri.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares