X
<
>

L'ospedale Annunziata di Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Sono una ventina i casi di contagio da coronavirus covid-19 che si sono scoperti nel corso degli ultimi giorni all’ospedale all’Annunziata di Cosenza a seguito di un caso di positività di un paziente che poi avrebbe contagiato vari sanitari e altri pazienti, mentre altri soggetti avrebbero contratto il virus al di fuori del perimetro ospedaliero.

A renderlo noto è la stessa direzione sanitaria dell’ospedale di Cosenza che, con una breve nota, ha anche rassicurato tutti sul fatto che «funzionano regolarmente i reparti di Medicina, Gastroenterologia e Medicina d’Urgenza.

E ha ripreso a funzionare anche il reparto di Nefrologia dopo le operazioni di sanificazione rese necessarie dalla presenza di un paziente risultato negativo ad un primo tampone e positivizzatosi in seguito».

Nello specifico, la direzione sanitaria aggiunge che «il cluster, comunque sotto controllo, ha fatto registrare una ventina, tra operatori e pazienti, risultati positivi al coronavirus, alcuni dei quali, peraltro, riconducibili a fonti di contagio esterne all’ospedale», in ogni caso «la situazione nei reparti coinvolti è di tranquilla regolarità»,

Malgrado ciò il vertice dell’Annunziata ha ribadito che «resta alta l’attenzione nei confronti di un virus insidioso, anche per la capacità subdola di manifestarsi nei soggetti e la velocità di propagazione».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares