X
<
>

Giuseppe Fasano

Tempo di lettura 2 Minuti

MORMANNO – «La sanità in Calabria non finisce mai di stupire. È paradossale ciò che è accaduto questa mattina a Mormanno dove tantissime famiglie erano in fila con i figli piccoli in braccio per la somministrazione dei vaccini pediatrici. Vaccinazioni obbligatorie per bambini e neonati regolarmente prenotate ma a Mormanno le dosi non sono mai arrivate».

Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale del Pd Carlo Guccione. «Un episodio – aggiunge Guccione – a dir poco grave, soprattutto dopo che si è scoperta la motivazione della mancanza dei vaccini. L’assessore del Comune di Mormanno, Giuseppe Fasano, informato del problema, si è recato personalmente negli uffici dell’Asp a Castrovillari e ha scoperto che i vaccini erano disponibili ma non potevano essere trasportati a Mormanno. La motivazione? Gli autisti sono tutti in ferie. Solo grazie all’impegno e alla tenacia dell’assessore Fasano i vaccini sono arrivati a destinazione».

In particolare, «Fasano si è assunto la responsabilità di ritirare i vaccini presso la farmacia dell’Asp a Castrovillari, trasportarli con le dovute cautele e in appositi contenitori in modo da conservare la catena del freddo, e consegnarli al responsabile del Centro vaccinale di Mormanno».

Per Guccione «un episodio assurdo che testimonia il pressapochismo, le carenze della nostra sanità, a cominciare dalla filiera di comando. Che altro deve accadere nella sanità calabrese affinché si prendano provvedimenti urgenti per uscire da questa anarchia? Mi auguro che chi di dovere prenda gli opportuni provvedimenti per evitare episodi del genere. Episodi imbarazzanti che rischiano di far precipitare ancor di più la nostra sanità a un punto di non ritorno».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA