X

L'ospedale di Cosenza

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – Sono solo due i pazienti ricoverati all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza perché affetti da Covid 19. Nessun nuovo caso di contagio viene segnalato nelle ultime ore in provincia e dall’Azienda sanitaria provinciale si comunicano 4 nuovi guariti che fanno salire il totale a 343.

I cittadini positivi al coranavirus e in isolamento domiciliare sono 89, di cui 14 con sintomi e 75 asintomatici.

Si dovrà aspettare ancora per l’azzeramento totale dei contagi a Fagnano Castello. Ieri mattina, il sindaco Giulio Tarsitano ha informato la cittadinanza che l’atteso esito dei due tamponi effettuati nei giorni scorsi è, purtroppo, ancora positivo. Il risultato comunicato dall’Asp di Cosenza riguarda due componenti del nucleo familiare (formato da cinque persone, tutte senza sintomi, di cui tre già dichiarati guariti) che ha contratto il Covid-19. Per il capofamiglia il primo test di controllo era risultato negativo mentre il successivo ha evidenziato ancora la sua positività al virus.

Si tratta, in ogni modo, di contagi collegati alla vicenda “Villa Torano”. Una persona della famiglia, infatti, si prendeva cura della moglie disabile (oggi per fortuna anch’essa guarita) del pensionato 88enne, contagiato e poi deceduto all’Annunziata. Gli anziani coniugi fagnanesi, appunto, erano stati infettati dall’altra donna che li assisteva nonché parente di un operatore socio-sanitario di “Villa Torano”, risultato positivo e che anche lui ha sconfitto il virus.

Ai due soggetti ancora positivi sabato mattina è stato fatto un nuovo tampone di verifica. Ieri, intanto, a Torano si è svuotato il “Nuovo Hotel S. Felice”.

Sono tutti guariti dall’infezione da Coronavirus gli operatori sociosanitari di “Villa Torano” che hanno trascorso la quarantena obbligatoria nella struttura alberghiera, onde evitare nuovi contagi tra i congiunti.

Nella tarda mattinata di ieri, infatti, anche le ultime due dipendenti della Rsa che erano rimaste nell’albergo, individuato dall’Asp di Cosenza e dal comune di Torano Castello all’indomani dello scoppio del focolaio epidemico, sono tornate finalmente nello loro abitazioni dopo un mese e mezzo. Il risultato dei tamponi di controllo, più volte ripetuti, cui sono state sottoposte le due operatrici sociosanitarie rimaste sempre asintomatiche, hanno confermato la loro negativizzazione. Esito, per l’appunto, che ne ha dichiarato la completa guarigione.

Un’altra bella notizia, quindi, per la comunità di Torano Castello che sta cercando di tornare alla sua normalità dopo la drammatica vicenda per la quale è rimasta zona rossa per quasi un mese. L’azzeramento delle persone positive al virus residenti nella cittadina toranese (tutti dipendenti della Rsa e loro familiari) è sempre più vicino. Il bollettino comunale, aggiornato alle 12 di ieri, riporta al momento ancora otto casi di soggetti positivi di cui si attendono i risultati dei tamponi di controllo già effettuati.

Per quanto riguarda i degenti di “Villa Torano”, in questa settimana sarà sottoposta ad un nuovo test l’unica anziana asintomatica ancora positiva al Covid-19.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares