X
<
>

Una delle aree sequestrate dalla Polizia provinciale

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Sei aree adibite a discarica abusiva di rifiuti realizzate nei boschi della Sila sono state sequestrate dalla Polizia provinciale di Cosenza nel territorio di San Giovanni in Fiore.

Le aree, distinte ma pertinenti al medesimo contesto territoriale, in località Cuturelle, erano diventate deposito incontrollato di rifiuti speciali e comuni. La zona interessata dalle discariche abusive si trova lungo l’ex Statale 107 nei pressi dei binari delle Ferrovie della Calabria all’interno di un bosco di notevole valore ambientale e paesaggistico a oltre 1200 metri di quota, a circa 800 metri dal Parco Nazionale della Sila.

I rifiuti sono stati abbandonati sul terreno senza alcun accorgimento mirato a evitarne la dispersione nell’ambiente circostante, con modifica dello stato originario dei luoghi e potenziali conseguenze per l’inquinamento del suolo, del sottosuolo e dell’aria, oltre a un grave pericolo d’incendio.

All’interno delle discariche sono stati trovati rifiuti ingombranti, solidi urbani, carcasse di elettrodomestici e parti di esse, rifiuti plastici, legnosi, cartacei, calcinacci, pneumatici in disuso, carcasse di televisori, suppellettili di arredo e altro materiale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares