X
<
>

Il mezzo utilizzato per il prelievo sequestrato dai carabinieri

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Prelevava materiale dall’alveo del fiume Trionto nel Comune di Mirto. Per tale reato i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano, supportati dalla Stazione dei Carabinieri di Mirto Crosia, lo hanno sorpreso e tratto in arresto ieri sera.

Si tratta di un uomo di Crosia, G.M. di 43 anni, fermato a bordo di una pala meccanica mentre stava prelevando il materiale litoide per caricarlo su un autocarro. I militari della Stazione Carabinieri Forestale da alcuni giorni stavano monitorando tale area oggetto di furti di materiale, fino ad allora, da parte di ignoti. Il materiale prelevato con la pala meccanica veniva caricato su un autocarro e portato in un cantiere nelle vicinanze.

Al momento dell’arrivo dei militari, l’uomo a bordo della pala meccanica ha provato ad allontanarsi ma è stato bloccato dagli stessi, mentre l’autocarro carico di materiale veniva abbandonato all’interno del cantiere.

Si è pertanto proceduto all’arresto dell’uomo per furto di materiale appartenente al demanio fluviale, alla denuncia dell’amministratore della ditta proprietaria dei mezzi quale committente del prelievo illegale e al sequestro dei mezzi dell’azienda e del materiale prelevato e rinvenuto.

La Procura della Repubblica di Castrovillari, dopo aver convalidato l’arresto dell’uomo, ne ha disposto la rimessa in libertà in attesa di giudizio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares