X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

TORANO CASTELLO (COSENZA) – Scendono in campo anche i sindaci dell’area urbana per l’istituzione della fermata del Frecciargento allo scalo di Torano. I primi cittadini di Castrolibero e Castiglione Cosentino, infatti, hanno aderito alla proposta di Franco Corbelli. Il leader del Movimento Diritti Civili ha mobilitato i sindaci e gli abitanti dei comuni dell’area urbana di Cosenza, Rende e Castrolibero, delle Serre Cosentine, della Media Valle del Crati, dell’Esaro, della Presila e del Savuto. Una utenza complessiva di più di trecentomila persone, appunto, ancora oggi tagliata fuori dai collegamenti dell’alta velocità.

La fermata del treno veloce “Sibari-Bolzano” nella moderna e ristrutturata stazione ferroviaria di Torano Scalo, adiacente alla SP241, a soli duecento metri dallo svincolo autostradale e a una manciata di minuti da Cosenza, offrirebbe la possibilità di raggiungere Roma in sole quattro ore.

Per il sindaco di Castrolibero, Giovanni Greco, poter usufruire del Frecciargento è una grande opportunità anche per i centri dell’area urbana , considerata soprattutto la brevissima distanza per raggiungere lo scalo taranese, dotato di diversi, puliti sottopassi, ampi parcheggi, servizio bar proprio di fronte e con annesso finanche uno splendido parco, tra l’altro collegato con Cosenza anche con un servizio giornaliero di bus del Consorzio Autolinee che si ferma a soli duecento metri da Torano Scalo.

Sostegno all’iniziativa di Franco Corbelli anche dal primo cittadino di Castiglione Cosentino, l’ex consigliere regionale, già presidente della Provincia e della commissione regionale antimafia Salvatore Magarò. La richiesta per l’istituzione della fermata del Frecciargento a Torano è condivisa pure dall’ex consigliere regionale Orlandino Greco. Anche il leader di Italia del Meridione, appunto, la considera strategica per tutta l’area urbana cosentina che altrimenti resterebbe tagliata fuori dall’importante servizio di collegamento.

Un appello alla Regione Calabria a volersi fare carico, sollecitando Trenitalia, della proposta avallata da tutti i sindaci della Media Valle del Crati arriva anche dal sindaco di Cerzeto, Giuseppe Rizzo. “La fermata a Torano del treno veloce “Sibari-Bolzano” – pone l’accento Rizzo, ex consigliere provinciale ala viabilità – consente all’utenza di un territorio ampio e vasto di poter usufruire di un importante servizio. Ciò è possibile grazie alla moderna infrastruttura ferroviaria per la cui ristrutturazione sono state spese ingenti somme di denaro pubblico”. La petizione lanciata da Franco Corbelli sui social, intanto, continua a registrare innumerevoli adesioni, soprattutto dopo il video appello registrato dallo stesso leader del Movimento Diritti Civili al passaggio del Frecciargento, alle 22,30, sui binari dello scalo di Torano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares