X
<
>

Il progetto del nuovo Liceo scientifico Enrico Fermi di Cosenza

Tempo di lettura 1 minuto

COSENZA – Un edificio scolastico all’avanguardia, sicuro, flessibile e altamente performante dal punto di vista energetico. Nella Sala degli Specchi della Provincia di Cosenza, è stato presentato il Progetto esecutivo di demolizione e ricostruzione del nuovo Liceo Scientifico Enrico Fermi.

A illustrare i dettagli il presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci, il dirigente del Settore Edilizia Claudio Carravetta, la Rup dell’intervento Giulia Morrone e i responsabili dello Studio di ingegneria e architettura “Settanta7” che ha redatto il progetto.

La nuova struttura, realizzata in legno, sorgerà sullo stesso sito, ospiterà circa 875 alunni e avrà trentacinque nuove aule ciascuna calibrata per una capienza di 25 studenti nel pieno rispetto della normativa vigente, laboratori didattici, aree ristoro, un’Aula Magna, una sala multimediale, una Biblioteca e spazi «in grado di garantire una vita scolastica del tutto adeguata e confortevole».

Il cronoprogramma prevede l’abbattimento della vecchia struttura e circa 500 giorni di cantierizzazione, con l’istallazione di moduli prefabbricati. L’opera sarà consegnata ai ragazzi alla fine del 2023 e l’importo complessivo è di 8.420.000,00 euro, circa 7 milioni da Fondi Miur e 1.500.000,00 di cofinanziamento dal Gestore Elettrico.

«Una scuola moderna e sicura, l’impegno della Provincia per l’edilizia scolastica è stato importante. Abbiamo presentato una serie di progetti, risposto a tutti i bandi della Regione e del Ministero e abbiamo ottenuto 38 interventi finanziati per un totale di 131 milioni di euro – ha dichiarato il presidente Franco Iacucci all’interno di un discorso più ampio -. C’è necessità della semplificazione delle procedure burocratiche».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA