Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – “Sud, idee e proposte da cui fare ripartire un intero paese”. E’ stato questo il tema del tavolo 31 costituito alla Leopolda e presieduto dal senatore calabrese Ernesto Magorno.

Un tema di particolare interesse che ha portato nel dibattito l’intervento di Alessandro Porco, sindaco di Aprigliano, il più giovane della Calabria, dando così uno stimolo ai giovani amministratori presenti: «Subito un piano per il lavoro e la sburocratizzazione per rilanciare il Sud – ha detto – è un passaggio fondamentale per aiutare i Sindaci nel loro lavoro quotidiano». Lo ha detto Alessandro Porco, Sindaco di Aprigliano, il più giovane della Calabria, dando così uno stimolo ai giovani amministratori al tavolo 31 alla Leopolda.

Alla manifestazione promossa da Matteo Renzi e giunta alla sua decima edizione, partecipa una nutrita schiera di calabresi.

La platea è piena come un uovo e con tante novità, tanto da far dire al veterano Magorno: «Una cosa mai vista. È un’edizione da record. Grande calore e grandissimo entusiasmo a Firenze per la Leopolda 10. È davvero emozionante vedere tanta energia per il futuro dell’Italia».

I cronisti hanno notato come il padrone di casa pare sia stato stregato da Isabella Conti, la “nuova Boschi” e il fatto, comprensibilmente, non ha reso felice Maria Elena. «Rieletta con l’80 % dei voti la sindaca di San Lazzaro di Savena (Bo) è una delle new entry di Italia Viva», come ha spiegato “Libero”. Anche lei ha lasciato il Pd e ora sarà la grande protagonista della prima Leopolda post-scissione.

Dalla Calabria sono saliti in tanti guidati da Ernesto Magorno e Stefania Covello. Sono stati notati la senatrice Gelsomina Vono, Alessandro Porco, Maria Carmela Lanzetta, Anna Maria Cardamone, Rosario Bressi, Bianca Renda, Annamaria Cardamone, Antonio Palermo, Sardo Bruzzese, Tonino Costantino, Pino Ceravolo, Paolo Pappaterra, Giuseppe Condello, Luigi Caiaro.

Alla vigilia Stefania Covello aveva detto: «questa è una edizione speciale. Non solo perché raggiunge un piccolo traguardo (10 anni), ma perché sarà per noi l’inizio di un nuovo percorso. Come sempre, la Leopolda è un appuntamento aperto a tutti quelli che vogliono portare un’idea, confrontarsi, ascoltare. A chi partecipa ormai da tanti anni e a chi verrà per la prima volta».

Resta da scoprire se Iv si presenterà alle elezioni regionali. In particolare a quelle calabresi. C’è chi di dice di sì e c’è chi dice di no.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •