X
<
>

La Provincia di Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Il centrodestra potrebbe non candidare alcun rappresentante nella sfida per l’elezione del presidente della Provincia di Cosenza. Alla base della clamorosa protesta l’atteggiamento del presidente uscente, Franco Iacucci (centrosinistra) che ha fissato l’appuntamento con le urne per il 7 febbraio, respingendo gli inviti a un differimento, arrivati nei giorni scorsi da Fi, Lega, FdI e Udc.

La richiesta è stata motivata sia a tutela della pubblica incolumità, vista l’emergenza sanitaria in atto, sia per permettere l’accorpamento con l’elezione del nuovo consiglio provinciale, ormai imminente.

«Faremo un gesto di forte valenza simbolica – affermano i coordinamenti provinciali dei partiti di centrodestra – per denunciare lo sfregio inferto alla democrazia ed alle istituzioni dal centrosinistra cosentino».

Il centrodestra è attualmente alla guida sia del Comune di Cosenza (Occhiuto, FI) che della Regione Calabria (Spirlì, Lega).

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares