X
<
>

Leonardo Trento

Tempo di lettura < 1 minuto

CARIATI (COSENZA) – Una mano ignota, qualche giorno fa, con vernice nera e parole offensive ha imbrattato i manifesti elettorali di Leonardo Trento, l’unico candidato di Cariati alla carica di consigliere regionale con Occhiuto Presidente nelle elezioni del 2-4 ottobre.

Un gesto «miserabile», lo ha definito Giampasquale, fratello del candidato ed ex consigliere comunale, compiuto da «qualche sciacallo accecato da sentimenti di odio» in località San Cataldo, che non fermerà il lavoro di sensibilizzazione della cittadinanza di Cariati e dello Jonio «per cercare di ridare rappresentanza utile a questo nostro martoriato angolo di Calabria».

«I cariatesi – continua Giampasquale Trento – sono persone perbene, sapranno valutare anche questi gesti di intolleranza e al momento giusto esprimeranno il loro giudizio, nonostante qualche gruppuscolo di sciacalli si diverta ad imbrattare i simboli dell’espressione democrazia di una campagna elettorale».

«Sono episodi che a memoria – conclude – non si sono mai verificati nella nostra cittadina, soprattutto ai danni di un candidato locale, ma Cariati e il territorio non si faranno condizionare da tali bassezze».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA