X
<
>

Consiglio comunale di Cosenza

Tempo di lettura 3 Minuti

Quale sarà il volto del prossimo Consiglio comunale di Cosenza? In attesa di conoscere i risultati del ballottaggio, è possibile formulare le ipotesi sul riparto, per i due scenari possibili: la vittoria di Francesco Caruso o quella di Franz Caruso.

L’elaborazione, da considerare ufficiosa e suscettibile di variazione nel caso in cui ci siano modifiche dei dati, non tiene naturalmente conto al momento di eventuali apparentamenti tecnici che porterebbero le liste alleate a partecipare al riparto dei seggi all’interno della stessa coalizione del candidato scelto.

I seggi da ripartire sono 32. Venti spettano alla coalizione vincitrice: tanto Francesco Caruso quanto Franz Caruso otterranno in caso di vittoria il premio di maggioranza. Nessuna delle due coalizioni ha raggiunto il 50 per cento dei voti validi e ‘bloccato’ quindi l’attribuzione del premio allo sfidante.

Questo significa che in caso di vittoria si otterrà il 60 per cento dei seggi, ovvero 20 (aritmeticamente sarebbe 19,2 ma un orientamento consolidato del Viminale, confermato anche da più sentenze della giustizia amministrativa, arrotonda il dato all’eccesso in nome del principio della governabilità).

Il candidato sconfitto andrà a dividersi i 12 seggi rimanenti con le liste degli altri aspiranti sindaci che non accedono al ballottaggio ma hanno superato – da sole o perché collegate a coalizione che lo ha fatto – il quorum del 3 per cento. Si tratta dei candidati Francesco De Cicco, Bianca Rende, Valerio Formisani e Francesco Pichierri.

Un’avvertenza: conquistare il quorum non si traduce nell’automatica elezione a consigliere del candidato a sindaco sconfitto. La legge prevede nella soglia del 3 per cento lo sbarramento da superare per accedere al riparto, ma bisogna poi sottoporsi, con la cifra elettorale della propria lista e della coalizione, al metodo D’Hondt.

In questa tornata elettorale, Franco Pichierri, pur superando il quorum, non riesce a prendere il seggio in nessuna delle due ipotesi. Valerio Formisani ottiene il seggio solo nel caso in cui a vincere sia Francesco Caruso: nell’altro scenario, le liste del centrodestra con il 43 per cento fanno la parte del leone nel riparto dei posti assegnati all’opposizione. Non prende il seggio neanche la lista del Movimento 5 Stelle: la coalizione elegge 2 consiglieri, uno dei quali sarà la candidata a sindaca, mentre l’altro seggio scatta alla lista civica ‘Rende sindaca’ che ha una cifra elettorale più alta.

Ecco le due ipotesi

Vittoria di Francesco Caruso

Maggioranza:

Francesco Caruso: Fratelli d’Italia 6 seggi (Francesco Spadafora 1.172 voti, Ivana Lucanto 845, Giuseppe D’Ippolito 529, Annalisa Apicella 483, Massimo Lo Gullo 468, Michele Arnoni 382); “Occhiuto per Caruso” 5 seggi (Alfredo Dodaro 446, Francesco Cito 422, Fabio Falcone 373, Gaetano Cairo 250, Elio De Nardo 282); Forza Cosenza 4 seggi (Antonio Ruffolo 737, Michelangelo Spataro 527, Luca Gervasi 463, Alessandra De Rosa 340); UdC 1 seggio (Enrico Morcavallo 334); Lega 1 seggio (Roberto Bartolomeo 219); Bella Cosenza 1 seggio (Carmelo Ambrogio 316); La Cosenza che vuoi 1 seggio (Maria Luisa Arsì 203); Coraggio Cosenza 1 seggio (Massimo Colla 253).

Minoranza:

Franz Caruso: eletto il candidato più lista Franz Caruso sindaco 3 seggi (Maria Teresa De Marco 421 voti, Massimiliano Battaglia 353, Caterina Savastano 305); Partito Democratico 2 seggi (Damiano Covelli 532, Maria Pia Funaro 498).

Francesco De Cicco: eletto il candidato più lista De Cicco sindaco 1 seggio (Francesco Gigliotti 212); Cosenza libera 1 seggio (Pasquale Sconosciuto 459).

Bianca Rende: eletta la candidata più lista Bianca Rende sindaca 1 seggio (Francesco Luberto 189).

Valerio Formisani: eletto il candidato.

Vittoria di Franz Caruso

Maggioranza:

Franz Caruso: Franz Caruso sindaco 10 seggi (Maria Teresa De Marco 421 voti, Massimiliano Battaglia 353, Caterina Savastano 305, Roberto Sacco 272, Francesco Turco 240, Ivan Commodaro 220, Giuseppe Ciacco 216, Mimmo Frammartino 209, Antonietta Cozza 174, Chiara Penna 165); Partito Democratico 8 seggi (Damiano Covelli 532, Maria Pia Funaro 498, Giuseppe Mazzuca 372, Francesco Alimena 269, Assunta Mascaro 215, Massimiliano D’Antonio 179, Concetta De Paola 176, Gianfranco Tinto 162); Psi 2 seggi (Giuseppina Incarnato 175, Antonio Golluscio 110).

Minoranza:

Francesco Caruso: eletto il candidato più lista Fratelli d’Italia 3 seggi (Francesco Spadafora 1.172 voti, Ivana Lucanto 845, Giuseppe D’Ippolito 529); Occhiuto per Caruso 2 seggi (Alfredo Dodaro 446, Francesco Cito 422), Forza Cosenza 2 seggi (Antonio Ruffolo 737, Michelangelo Spataro 527).

Francesco De Cicco: eletto il candidato più lista De Cicco sindaco 1 seggio (Francesco Gigliotti 212).

Bianca Rende: eletta la candidata più lista Bianca Rende sindaca 1 seggio (Francesco Luberto 189).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA